Convertire delle casse Apple pro Speakers

Di recente sono entrato in possesso di un paio di Apple pro speakers,casse molto belle esteticamente e che suonano decisamente bene. Subito ho pensato di aggiungerle al mio Lego media center ma qui sono sorti i problemi. Infatti queste casse sono dotate di un jack a quattro vie con connettore proprietario e hanno bisogno di un’amplificatore esterno. Come risolvere allora?     ricablare le casse con un cavo jack standard da 3,5mm a tre vie     procurarsi un amplificatore possibilmente compatto Per la scelta del cavo ho optato per un semplice jack/doppio rca audio che si può trovare in un qualsiasi negozio di elettronica a un prezzo irrisorio. Ho provveduto quindi a smontare le casse e dissaldare i vecchi cavi. Successivamente ho tagliato i due spinotti rca e ho risaldato i cavi opportunamente spelati sugli altoparlanti. Per sicurezza ho testato subito le casse e ho riscontrato che funzionavano anche se il volume di uscita era decisamente esiguo.   Non restava altro che trovare un amplificatore. Dopo varie ricerche e qualche test grazie all’aiuto di un mio amico che disponeva di amplificatore simile, la scelta è ricaduta sul FiiO E6; economico e funzionale, prende l’alimentazione direttamente dall’usb del computer e ha un ottima amplificazione del volume. (Lo potete trovare su Amazon a circa 25 euro) Una volta arrivato il pezzo lo ho messo subito alla prova e devo dire che ne sono rimasto piacevolmente colpito. Ora posso ascoltarmi la musica e guardarmi i film con un paio di signore casse!...

Lego media center

Devo premettere una cosa, fin da quando ero un piccino casinaro, ho sempre giocato con i Lego. La quantità di ore che ho passato a costruire improbabili strutture dal dubbio gusto estetico è incalcolabile, quindi capitemi, non sono riuscito a resistere dal creare questo simpatico Media Center. L’idea mi è venuta quando lo schermo di un mio vecchio netbook è morto e siccome non valeva la pena investire 50 euro per il ricambio mi sono ritrovato essenzialmente con una scheda madre inutilizzata. Poi, come sapete, da cosa nasce cosa! Dal punto di vista tecnico il LMC è cosi equipaggiato: CPU Intel Atom n450 dual core da 1.66 Ghz Ram 1GB GPU Intel GMA 3150 HDD 250GB 2.5″ 5400RPM Come potete vedere non esattamente un mostro di potenza! Assemblaggio Anzitutto bisognava trovare una forma per il case, dopo vari tentativi sono giunto a questo risultato. Il problema maggiore è sorto a causa della forma peculiare della scheda madre che presentava i connettori su 3 lati e quindi ho dovuto adattare il design si conseguenza. Altro problema era il surriscaldamento, in questa versione avevo optato per lasciare la ventola originale e aggiungendo un dissipatore passivo sulla CPU. Le temperature si aggiravano sui 50/55 C° in idle e 60/65 in full load, tollerabile ma si poteva fare di meglio (vedi sotto) Questo è stato il primo risultato:     Installazione Ora non  restava che trovare una valida controparte software. Dopo varie ricerche e prove ho optato per GeeXboX, una distro basata su XBMC che fa della leggerezza un vanto, una vera scheggia considerato l’hardware limitato. Riesce a riprodurre filmati in h264 a...