Sondaggio – Utenti FreeBSD in Italia

Oggi stavo dibattendo con un collega su quanti utenti avesse FreeBSD in Italia, ho deciso quindi di provare a fare un piccolo sondaggio per farmi un idea. Se usate questo OS fatevi sentire! Link alternativo in caso di NoScript : link Una volta concluso il sondaggio provvederò a pubblicare qui i...
Campaign Cartographer 3 Plus, ovvero come ti creo una mappa

Campaign Cartographer 3 Plus, ovvero come ti creo una mappa

  Saluti a tutti, oggi vi parlo di un software che ho scoprerto da poco, ovvero Campaign Cartographer 3. Questo programma (solo per windows ) vi permette di creare delle mappe in maniera facile e veloce. Partendo da un oceano azzurro e sfruttando gli strumenti piuttosto potenti che vi vengono dati in dotazione, in poche ore potrete avere una mappa completa per ogni vostra esigenza. Il software è nato per i giocatori di ruolo più intraprendenti, che decidono di crearsi non solo le proprie campagne ma anche un’ambientazione credibile correlata da una mappa (nulla vieta di usare questo applicativo anche per altri scopi, come il solo sbizzarrire la propria creatività). Come potete vedere l’interfaccia è abbastanza complessa ma la guida fornita è fatta bene e spiega nel dettaglio le varie funzionalità, oltretutto se cercate su Youtube potrete trovare molti tutorial in merito. Le mappe create, se originali, sono di vostra proprietà e potrete condividerle gratuitamente o a pagamento. Il software lo potete trovare sul sito ufficiale di ProFantasy al prezzo di circa 35€. La stessa ditta inoltre produce molti altri programmi per ampliare le funzionalità di Campaign Cartographer 3, come Dungeon Designer e City Designer, che si focalizzano sulla creazione rispettivamente di dungeons e città. Ho addocchiato sul loro sito un altro programma che sembra molto interessante, Fractal Terrain 3, che permette la creazione di interi pianeti poi esportabili in Google Earth e utilizzabili in combo con Campaign Cartographer. Non so perchè ma ho la sensazione che presto vi troverete un articolo in merito. Vi lascio con un esempio di mappa su cui sto lavorando. Siate clementi, sto ancora...

L’alfabeto di Doctor Who

Eat Toast, un utente di Deviantart, ci propone una bellissima rivisitazione delle illustrazioni di Edward Gorey del libro “The Gashlycrumb Tinies“. Pubblicato per la prima volta nel 1963, questo volume contiene delle vignette -una per ogni lettera dell’alfabeto- dove viene raccontato un piccolo episodio con uno stile di umorismo nero. Per vedere meglio l’opera realizzata da Eat Toast cliccate sull’immagine per ingrandirla....

PADD, un’enciclopedia di Star Trek in stile LCARS

Da poco mi sono scaricato una app davvero notevole, si tratta di Star Trek Padd, un’enciclopedia completa sul mondo creato da Gene Rodenberry. Essa comprende: personaggi, luoghi, tecnologie, cibo, episodi, navi, razze aliene, tecnologia medica, attori e tutto lo staff di tutte le varie serie più i film; oltre a questo anche una sezione dedicata alle notizie dal mondo Trek.  Come se non bastasse l’intera applicazione utilizza una interfaccia LCARS, completa di effetti sonori e animazioni! Un vero must per gli appassionati di questa tecnologia! La potete trovare sia per iPhone che per iPad, rispettivamente a 1.99 $ o 4.99...

Il ponte ologrammi si avvcina alla realtà?

Avevamo già parlato dell’hypospray e del raggio traente, adesso grazie a Microsoft potremmo avere una nuova tecnologia gia vista in Star Trek. Infatti la casa di Redmond ha da poco brevettato una nuova tecnologia che ricorda molto da vicino quella usata da Picard e il resto dell’equipaggio dell’Enterprise D. Questa nuova periferica progettata per l’Xbox, lavorando in sinergia con il kinect, sarà in grado di mappare la stanza dove ci troviamo e proiettare immagini sui muri, tenendo conto di profondità e della prospettiva, degli oggetti presenti e regolando di conseguenza l’area di gioco. In uno sparatutto ad esempio sarà sufficiente girarsi per vedere cosa abbiamo dietro, se amici o nemici. Le idee sono virtualmente infinite, resta solo da vedere se gli ingegneri riusciranno a mettere in pratica questo piano o se resterà uno dei tanti brevetti...