I premiati al Trieste Science + Fiction 2013

Anche per quest’anno si è concluso il Trieste Science Plus Fiction. I film presentati in questa edizione sono stati molti (davvero tanti quelli Spagnoli e sud americani) e quasi tutti belli. Nell’attesa delle recensioni (arriveranno il prima possibile) vi lascio con i vari premi consegnati nella giornata conclusiva del festival: Il premio Mèliés d’Argento per il miglior cortometraggio europeo va a Happy B-Day di Holger B. Frick. Il premio Mèliés d’Argento per il miglior lungometraggio europeo va al contestatissimo  The Strange Colour of Your Body’s Tears di Hélène Cattet e Bruno Forzani. La gente in sala non sembra approvare la scelta della giuria e il film viene fischiato (video) Accolto invece in maniera molto calorosa  Europa Report di Sebastian Cordero che si aggiudica Il premio Asteroide per il miglior film di fantascienza in concorso. Il Premio del pubblico viene assegnato al commovente Robot & Frank di Jake Schreirer (il protagonista Frank Langella è davvero impeccabile!) Infine una menzione per gli effetti speciali viene assegnata da Sergio Stivaletti a Big Ass Spider di Mike Mendez, un film che riesce a divertire e fare scena con un budget davvero risicato. Come già annunciato, il Premio Urania d’Argento viene consegnato a Gabriele Salvatores che sale sul palco e intrattiene il pubblico del festival con una serie di interessanti aneddoti sulla sua carriera e sulla produzione di...

Beyond cortrometraggio

Arya è l’ultimo membro della sua famiglia, una stirpe con un codice genetico unico che garantisce la capacità di sopravvivere al ripiegamento dei confini spazio-temporali. Praticamente, può teletrasportarsi. Incaricata di esplorare nuovi pianeti, lei è alla ricerca di qualcosa che possa spiegare chi è e da dove viene. Con solo tre giorni di riprese, una videocamera decente e una post produzione che ha richiesto un po’ più di tempo, Raphael Rogers è riuscito a creare un corto fantascientifico davvero interessante. Perché si sa, alle volte basta una buona idea e la buona volontà per avere degli ottimi risultati. Buona visione!...

Flashback – Cortometraggio con Walter Koenig

Scritto e diretto da Steve Petersen con protagonista Walter Koenig (Chekov della serie classica di Star Trek). In questo corto fantascientifico, il dottor Joseph Griffin è il padre di una tecnologia che permette di registrare e rivivere tutti i fatti accaduti durante la vita. Cosa succederebbe però se invece di visualizzare i bei momenti, qualcuno si perdesse nei...

Lost Memories corto

Sempre restando tra i cortometraggi presentati domenica al Science + Fiction, Lost Memories è un altro di quelli che mi hanno maggiormente colpito. Diretto da Francoise Ferracci, in tre minuti riesce a mostrare la fragilità di questo nostro mondo digitale. Buona...

The Gate cortometraggio

Ecco uno dei corti che mi ha maggiormente colpito di quelli presentati al Trieste Science + Fiction. Il 95{3745a04417b8f847ec26906578b974b5adcd037fdce7f8aac4bf9ff06167b208} del genoma umano è composto da sequenze di geni ridondanti; sembrerebbe che non abbiano alcuna funzione ma è davvero così? Può bastare una medicina non testata a sufficenza riattivarli, creando degli strani mostri?  ...